L’Acquedotto Pugliese SpA (conosciuto con il suo acronimo AQP), con reti idriche per 25.000 chilometri, 12.000 chilometri di reti fognarie e 184 depuratori, è la più grande realtà del Servizio idrico integrato nel meridione d’Italia e tra i maggiori player in Europa.
AQP è una grande impresa pubblica, interamente controllata dalla Regione Puglia, e serve oltre 4 milioni di abitanti. AQP garantisce il ciclo idrico integrato in tutte le sue fasi: dalla captazione, potabilizzazione e distribuzione di acqua potabile ai servizi di fognatura e depurazione delle acque reflue, per la Puglia e per alcuni Comuni della Campania.
Il sistema idrico potabile si compone di cinque schemi idrici interconnessi e di cinque impianti di potabilizzazione per la trasformazione dell’acqua proveniente dai bacini artificiali. Tale acqua viene controllata negli impianti di potabilizzazione e in 5 laboratori dislocati sul territorio, nei quali vengono monitorati oltre 480 mila parametri chimici e microbiologici l’anno.
AqP è dotato di un Sistema di Gestione Integrato che risponde a standard internazionali in tema di Qualità (ISO 9001), Ambiente (ISO 14001) e Sicurezza (OHSAS 18001), mediante il quale mantiene sotto controllo i processi amministrativi, operativi e tecnici, con l’obiettivo del miglioramento continuo delle performance.
AqP garantisce anche i servizi di fognatura e depurazione delle acque reflue e il loro riutilizzo in agricoltura. Sono 184 gli impianti di depurazione gestiti, con tecnologie avanzate e sostenibili.
Dal 2010 AqP ha realizzato e gestisce il più grande impianto d’Italia di bio-fitodepurazione delle acque reflue civili. L’azienda, inoltre, ha esteso la filiera del ciclo dell’acqua con la produzione di fertilizzanti per l’agricoltura, attraverso Aseco, azienda leader nel settore.
Negli ultimi anni AqP ha incrementato il proprio impegno per la riduzione dei consumi energetici, attraverso il revamping di alcuni impianti di sollevamento, i sistemi di controllo e gestione ottimizzata delle reti e i sistemi automatici per la regolazione dell’ossigeno nelle vasche degli impianti di depurazione.

aCquedotto pugliese E’ COINVOLTo IN
OR2: IOT, OR3:DSS E
OR4: MONITORAGGIO E SPERIMENTAZIONE